lunedì 3 febbraio 2014

Cronaca di una giornata

Ieri mattina la sveglia è suonata presto, misurata la febbre 38,5, ma era impossibile rinunciare ai programmi già stabiliti da tempo, per cui tutta fasciata da mega sciarpone per riparare il collo con la cara amica Luana siamo partite alla volta di Arezzo. Uscite dalla stazione avremmo dovuto trovare delle navette che ci avrebbero dovuto portare alla fiera: non c'erano, autobus di città: non c'erano, abbiamo preso un taxi con 2 signore pisane simpaticissime. Arrivate alla fiera una grossa delusione un unico stand di Casa Cenina con i soli schemi di Mirabilia ( neanche tutti ) alcuni libri di Parolin, dei kit Lanarte e Gouverneur, e un cartone di lini pre-tagliati. Alle pareti i quadri di Nora ricamati ( io li ho fatti meglio, e non mi vanto, come sapete).
Poi l'incontro con Nora la foto
e la dedica sullo schema creato per l'occasione.
A questo punto non c'era più niente da vedere. Abbiamo dovuto comunque aspettare il pomeriggio per poter prendere il treno del ritorno e finalmente a casa, con la gioia di aver conosciuto una delle disegnatrici che preferisco.
Piccolo appunto: viaggio in taxi dalla stazione alla fiera 8 euro, ritorno 11 euro.

10 commenti:

  1. Anche se la fiera non ti è piaciuta granché, ne è valsa la pena per l'incontro con Nora Corbett, dai!
    Domenica pomeriggio vieni con me alla fiera a Busto?
    Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti faccio sapere, stasera è tornata la febbre.

      Elimina
  2. Lo schema dell'incontro credo sia bellissimo! Lo vorrei vedere presto ricamato!

    RispondiElimina
  3. Ciao Cinzia, mi dispiace che sei rimasta delusa. Però puoi dir e di aver conosciuto Nora e di avere uno schema creato per l'occasione, che non c'è sul suo sito, per di più superpersonalizzato. Quello che non capisco è perchè non ti è piaciuta la sua esposizione di lavori. Curiosa io!

    RispondiElimina
  4. E be, figurati se i taxisti non ne aprofittano!!! Però penso proprio ne sia valsa la pena!!

    RispondiElimina
  5. è stato un piacere trascorrere la giornata in tua compagnia . Grazie ancora di tutto !
    un abbraccio Luly

    RispondiElimina
  6. Sei stata molto fortunata, anche a me sarebbe piaciuto partecipare; Vedi il lato positivo almeno non c'era ressa e confusione e sei riuscita a fare due chiacchiere con una delle disegnatrici più brave. Spero che tu stia meglio un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Sicuramente sono soddisfatta di aver conosciuto Nora, di aver parlato con lei, edel fatto che non c'era confusione; sono delusa che sia stata pubblicizzata una fiera che in realtà era un unico stand e neanche ben assortito.
    I quadri presenti non erano di Nora ( penso sappiate che non ricama ) ma di un'italiana che li ha ricamati, ma come dice la mia amica Roberta erano "molto" personalizzati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cinzia, confesso che non sapevo affatto che Nora non ricamasse. Non sapevo nemmeno che glieli ricamasse un'italiana! Sai chi è e se ha un blog? Sarebbe molto interessante.
      Mi dispiace per la tua delusione. In effetti non è bello fare un lungo viaggio e poi trovarsi davanti a poco o nulla.
      Sai se lo schema per l'occasione è in vendita? Su Casacenina non c'è!
      Un abbraccio e buone xxxxx

      Elimina
  8. ciao mi chiamo daniela,e' da molto tempo che seguo il tuo blog,ma non trovo l'indirizzo mail per chiederti l'amicizia,posso lasciarti il mio?Daniela

    RispondiElimina